top of page

Riabilitazione psichiatrica tra innovazione e best practice

Aggiornamento: 25 lug 2020

PRoMIND è una giovane azienda che interviene nel campo della riabilitazione psichiatrica puntando alla recovery dell’utente, attraverso un modello stutturato e basato su evidenze e best practice, nato quindi, da formazione e aggiornamento dei soci professionisti.

In un’ottica che mira alla recovery in psichiatria si muove PRoMIND - Servizi per la salute mentale. Che cos’è la recovery? Chi è PRoMIND?


Il concetto di recovery sostituisce, oggi, quello della restitutio ad integrum o scomparsa totale della sintomatologia psichiatrica. Per recovery si intende infatti il “processo di cambiamento attraverso cui l’individuo migliora la propria salute e benessere, vive in modo “self-directed” e si impegna a vivere al meglio delle proprie potenzialità” (1).

L’attenzione viene quindi posta sul percorso complessivo che effettua il paziente e sugli obiettivi che muovono questo percorso, come il recupero delle autonomie e delle funzionalità inficiate dalla patologia, affinchè l’utente possa ritornare a condurre una vita in autonomia e in integrazione con la società. In linea al concetto di recovery e a quelli che sono gli obiettivi della riabilitazione psichiatrica, si inserisce PRoMIND. Questa è una nuova società fondata e gestita da tecnici della riabilitazione psichiatrica che operano in ambito terapeutico sul territorio romano da più di tre anni. PRoMIND si rivolge a utenti affetti da patologie psichiche, offre formazione per operatori, supervisioni per equipe o strutture e network professionali per garantire maggiore attenzione ai bisogni dei professionisti sanitari.


Le prestazioni professionali per utenti avvengono sia in ambito residenziale che domiciliare e vengono svolte in gruppo e a livello individuale. Sono vari gli ambiti in cui si muove PRoMIND, dalla riabilitazione cognitiva, al training metacognitivo, alle social skills training, per arrivare anche ad un modello di gentle care per pazienti affetti da demenza con la presa in carico dei familiari di questi ultimi, fino alla psicoeducazione familiare per nuclei familiari di utenti affetti da altre patologie. Il tutto attraverso la creazione di un PRI basato su valutazioni cognitive, funzionali e colloqui con l’utente per un intervento quanto più efficace, ecologico e completo.


Dott.ssa Federica Bruno

per

PRoMIND - Servizi per la Salute Mentale Srls

22 visualizzazioni0 commenti

Comentarios


Post: Blog2_Post
bottom of page