Il Binge drinking, la piaga dei giovani d’oggi

Aggiornamento: 14 feb 2021

Lo sballo del fine settimana, gli innumerevoli drink tra amici, il “bere per dimenticare” sempre più

frequente tra gli adolescenti; queste alcune criticità dell’età giovanile d’oggi che stanno portando a sentir parlare sempre più di binge drinking. Scopriamo insieme cos’è.


Per binge drinking, ovvero abbuffata alcolica, si intende il consumo di 5 o 6 unità alcoliche in modo consecutivo e rapido, senza sorseggiare la bevanda (1). In un recente studio, pubblicato su Sanità Informazione, viene detto che per un giovane su tre si parla di binge drinking e il 13,6% dei ragazzi assume, almeno una volta al mese, questa condotta negativa (2). Secondo l’Istat ancora, coloro che assumono questa condotta aumentano nell’adolescenza raggiungendo il valore massimo tra i 18 e i 24 anni (2). Ma quali sono i luoghi del binge drinking? Sempre secondo lo studio pubblicato su Sanità informazione, il 45.6% dei giovani beve in ambiente domestico, il 37,5% al bar al ristorante i restanti si dividono tra discoteche, pub e situazioni in solitudine. Altri studi portano risultati sconcertanti. Un’indagine condotta su 2704 giovani tra i 13 e i 20 anni di Roma e del Lazio ha riportato che l’80% consuma bevande alcoliche nonostante le normative vigenti ne vietino o regolino l’assunzione; ancora, il 6,1% ha mostrato disturbo da uso da alcol, il 4,9 % diagnosi di abuso e l’1,2% diagnosi di dipendenza da alcol (3).

Ma quali sono le conseguenze di questo abuso da alcool? Innanzitutto si pensi a difficoltà nelle attività quotidiane, nei rapporti affettivi e dinamiche familiari e relazionali, personali, sessuali senza dimenticare la pericolosità per sè e per gli altri, con incidenti, violenze, rapporti sessuali non protetti, o ancora danni al sistema cardiaco, polmonare, gastrointestinale, neurologico, muscolo scheletrico, circadiano, ematico, immunitario; compromissioni cognitive al livello di attenzione, concentrazione, comparsa di stadi confusionali (4).

Cosa spinge un giovane verso un’abbuffata alcolica? Probabilmente una voglia di uniformarsi al gruppo, una forte solitudine, senso di vuoto, una volontà di disinibizione nei primi rapporti sessuali (4) e, seppur la prevenzione e l’informazione continuano ad essere pensate come potenziali forme di aiuto (4) altre domande andrebbero poste a riguardo, poiché, tornando all’articolo citato inizialmente, è emerso che i maggiori bevitori sono colore che appaiono maggiormente informati, lasciando dedurre che questa spinta alcolica nasca da malessere ben più profondi (2).

Alla luce di tutto ciò, cerchiamo sempre di lavorare sulla conoscenza dell’altro, sull’ascolto di chi abbiamo vicino e sull’informazione e formazione.

Buon lavoro e buon percorso terapeutico!

PRoMIND-Servizi per la Salute Mentale Srls

Dott.ssa Federica Bruno

Edit in Settembre 2019

1. Alcolismo.info by narconon gabbiano https://www.alcolismo.info/informazioni-sull-alcool/cos-e-un-binge-drinking.htm

2. Binge drinking, un giovane su tre trascorre il weekend all’insegna dell’ "abbuffata alcolica" Isabella Faggiano, Sanità Informazione, 16 Maggio 2019

3. Alcol. Il binge drinking può portare gli adolescenti alla dipendenza. Quotidiano Sanità, 22 Agosto 2019

16 visualizzazioni0 commenti